Teatro Telaio
Teatro Ragazzi   >

ARCIPELAGO

Installazione / Esperienza Sensoriale

Tipologia
Produzioni

Descrizione

a cura di ANGELO FACCHETTI e FRANCESCA FRANZE'
Scenografia realizzata da GIUSEPPE LUZZI
Scenotecnica e ambientazioni sonore ALESSANDRO CALABRESE
Sarta LAURA MONTEFUSCO

Arcipelago
 è un’installazione teatrale agita e resa viva dai bambini stessi.
I bambini vengono immersi in un contesto simbolico in cui possono riconoscere alcune metafore dentro le quali orientarsi. Un viaggio che speriamo aiuterà i bambini ad elaborare alcune emozioni ed esperienze di vita, personale o collettiva, che possono aver lasciato una traccia nel loro io più profondo.
L’operatore accoglie i bambini in una prima stanza (o un ambiente protetto) in cui egli fornirà loro delle indicazioni ma non un rigido canovaccio da seguire e proporrà alcune suggestioni. A quel punto, i bambini, a piedi nudi, uno alla volta, sono pronti per entrare in un’altra stanza, ampia e scura, dove a fare luce è solo un piccolo arcipelago, composto da diverse isole: piccole unità sparse sul pavimento/mare, pronte ad accogliere un solo naufrago per volta. Giunto di fronte a una delle isole, ogni bambino deve leggere o ascoltare una domanda o la consegna che vi trova custodita e lì vivere il contatto intimo ed esclusivo con l'installazione per lui pensata.
Alcune installazioni prevedono un contatto, una manipolazione, un’interazione tattile e multi sensoriale. Altre si limitano alla sola contemplazione, lasciando che la vista e la percezione di un oggetto o di un micromondo siano da stimolo per elaborare una risposta o il fluire delle parole. Terminata l'esperienza su una singola isola, ogni bambino riparte verso una nuova tappa, un’altra isola da esplorare.

Il progetto può essere declinato in 3 diverse modalità, a seconda del contesto in cui viene proposto:

1. Una prima versione, più laboratoriale, all’interno delle scuole. Alla fruizione dell’installazione portata a scuola o in una sala messa a disposizione dalla stessa, segue, ad una settimana di distanza, un momento di elaborazione di quanto vissuto, attraverso un piccolo rito. I bambini riceveranno in classe un messaggio speciale, esclusivamente realizzato per loro. Verranno fornite ai docenti le istruzioni per ricreare all'interno dell'aula un setting simile a quello della prima esperienza: nella penombra, disposti in cerchio alla luce di una candela, i compagni di classe ascolteranno un audio che conterrà una sintesi delle parole e dei pensieri più significativi emersi durante la loro peregrinazione nell'arcipelago. Ai bambini verrà così restituita, in chiave poetica, una testimonianza corale dei loro pensieri e dei loro stati d'animo, un affresco condiviso e collettivo sulle tematiche piccole e grandi con le quali si sono misurati.
Durata: 25 minuti per ogni gruppo + 1 h di attività successiva in classe
Età: Bambini dai 7-12 anni


2. Una seconda possibilità è quella di immergere Arcipelago all’interno di un contesto artistico, divenendo strumento per agevolare la fruizione da parte dei bambini di musei e mostre, per un’esperienza che lega l’arte alla sfera emotiva dei bambini e che può essere condivisa con i propri compagni di classe oppure con i propri genitori. Questa versione è stata felicemente sperimentata in collaborazione con il Museo Santa Giulia a luglio 2021 e, nel caso di pubblico di famiglie, può rivolgersi anche a bambini più piccoli, a partire dai 5 anni di età.
Durata: si adatta alla mostra o al museo che accoglie l’installazione
Età: scuole con bambini dai 7 ai 12 anni / in famiglia, per bambini dai 5 anni

Breve video sull'esperienza fatta presso il Museo Santa Giulia di Brescia.

3. Una versione più performativa, infine, per Festival e Teatri che intendono coinvolgere i bambini o le famiglie in un’esperienza di spettacolo itinerante e innovativa.
Il pubblico dei bambini sarà invitato ad esplorare tre diversi ambienti nei quali vivrà un primo momento artistico introduttivo, poi l’immersione nelle isole di Arcipelago Emozionale e, per finire, un’ultima stanza, per una restituzione simbolica composta da suggestioni visuali e sonore.
Durata: 40 minuti
Età: scuole con bambini dai 7 ai 12 anni / in famiglia, per bambini dai 5 anni



Progetto realizzato con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

Foto di scena di MARIO BARNABI
Trailer video a cura di DAVIDE MANFREDI