Teatro Telaio
Teatro Ragazzi   >

Ogni cosa al suo posto

Tipologia
Produzioni
Regia
Angelo Facchetti
Con
Alessandro Calabrese, Michele D'Aquila, Federico Martino

Descrizione

 Percorso teatrale a cura del Teatro Telaio

Interpretato e agito da Alessandro Calabrese, Michele D'Aquila, Federico Martino

Scenografia ed ambientazioni ideate da Erika Natati con la collaborazione di Giuseppe Luzzi e Angelo Facchetti

Installazioni site specific realizzate da Erika Natati, Giuseppe Luzzi, Yasir Alì, Gael Rigaud, Cecilia Pedretti e Angelo Facchetti

Drammaturgia e regia di Angelo Facchetti

Curatrice del progetto Maria Rauzi


Progetto realizzato con il supporto di A2A, Fondazione ASM ed A2A Energia.

Con il contributo dei consorzi Comieco, Ricrea, Corepla, CiAl

Cosa succede alle cose che dobbiamo buttare? Perché differenziare è così importante? Di che cosa sono fatti i vari materiali e quante volte li possiamo riciclare?

OGNI COSA AL SUO POSTO nasce con lo scopo preciso di educare i bambini ad una gestione corretta e consapevole dei rifiuti, per renderli protagonisti attivi di un cambiamento di comportamento nei confronti dell'ambiente in cui viviamo. Il principio che sta alla base del recupero e della differenziazione è che ogni rifiuto può essere trasformato in risorsa. Da qui si è mosso il Telaio, trasformando i vari materiali che, se correttamente differenziati, possono essere riciclati al 100% (acciaio e alluminio, carta, plastica) in installazioni scenografiche site specific che si snodano lungo un percorso ricco di sorprese, agito da strani e stralunati personaggi, in grado di fornire informazioni precise in maniera inaspettatamente divertente e poetica.

Così i bambini impareranno che il vetro è fatto con la sabbia, che esistono moltissimi tipi di plastica, come ci si deve comportare con i rifiuti speciali.

Volete sapere quante lattine di fagioli ci vogliono per fare un tombino?

Allora dovete proprio vedere OGNI COSA AL SUO POSTO

Per bambini dai 6 ai 12 anni

Foto di scena di Angelo Facchetti


Recensioni