Teatro Telaio
Teatro Ragazzi   >

Aspettando Natale

Tipologia
Produzioni
Regia
Valentina Salerno, Angelo Pennacchio
Con
Ilaria Filippini

Descrizione

Età consigliata: dai 3 ai 10 anni


Tre racconti contemporanei preceduti dalla storia della santa più cara ai bambini, Lucia.
In un paese immaginario si vive con trepidazione la festa attraverso la ricorrenza della preparazione del dolce tipico. Tuttavia di notte qualcuno li ruba prima che la gente possa riceverli. Ma alla fine tutto si risolverà.
In Germania, in un tempo indefinito, una vecchietta, Gretchen, combatte la Morte per riuscire a finire il golfino che, come ogni anno, sta preparando per il bambino Gesù che viene (in inverno in Germania, si sa, fa molto freddo).
Il giorno della sua nascita  Gesù si presenta come un normalissimo bambino, che non dorme, strillando come tutti. Un angelo musicista e compositore viene inviato per calmarlo, ma le più raffinate musiche non ottengono il risultato sperato. Saranno i semplici suoni e rumori della notte a farlo dormire.

Il Natale, festa cristiana che come spesso accaduto, ha assorbito elementi e tradizioni precedenti, esprime il senso del dono attraverso la nascita: di un Bimbo innanzitutto, luce, meraviglia, novità, calore, trasfigurazione. Aspettando Natale è incentrato sulla tecnica dell'attore, sul linguaggio del corpo, e vede un lavoro di contaminazione di elementi di mimo, espressività vocale e visiva (figure, oggetti).

Teatro d'attore e figure

Foto di scena di ANGELO FACCHETTI

ESIGENZE TECNICHE

Area minima richiesta: apertura 6m, profondità 5m, altezza 4 m
Montaggio: 2 ore circa
Carico elettrico minimo: 4 Kw
Durata: 45 minuti